martedì 23 luglio 2013

Menefreghismo e altre bazze

Avete presente, e parlo con le ragazze eh, quando vi vengono quelle crisi miste pianto e tristezza che indicano che il mestruo è arrivato?
Ecco, oggi ne ho avuta una, peccato che non abbia le mestruazioni. Penso che sia dovuto al menefreghismo che è stato incitato dal libro delle stronze. (post precedenti,ndr)
Eh sì, il libro diceva fate le menefreghiste e così è stato.
"Io non so cosa dovrei fare per te", ha tuonato il bastardo di turno su quell'app inutile che Whatsapp, risposta mia: "?", sì nel libro è incluso fare le finte tonte. Lui? "Nel senso che quello che ti ho detto lo penso ("se abitassimo più vicini staremo da dio insieme", bazzecole insomma, cose che si dicono alla prima che passa!), ma non mi sento in dovere di dimostrartelo" io, aspetto mezz'ora a rispondere per farlo cuocere per bene nella sua acqua, anche se la cosa mi è costata non poco e rispondo "Ok". Questo è stato il mio momento di gloria e infatti, lasciandolo di stucco perché si aspettava uno di quei miei discorsi filosofici da 1000 caratteri mi fa: "Ok.. cioè?" e io chiudo ogni tipo di rapporto con "Cioè fai come ti pare".
Fa male ragazzi, non sapete quanto. Ma so benissimo anch'io che è quello che andava fatto con un figlio di puttana del genere. Noi donne ci illudiamo sempre e per di più troppo.
Comunque ecco qualche nuova regola tratta dal libro:
1. Con gli uomini bisogna essere coincise, mai più di due frasi. Evitare lunghi discorsi perché l'attenzione scade nel giro di trenta secondi. = LO SCEMO E' PEGGIO DI UNA SCIMMIA CHE NON SI VUOL FAR AMMAESTRARE.
2. Farli aspettare sempre e comunque, si devono chiedere dove sei e perché non gli rispondi nel caso del telefono e/o perché non passi il tuo tempo con loro. = SEI FOTTUTO
3. La caccia, la fottuta caccia. La donna, purtroppo è rilegata al ruolo di preda ciò vuol dire che NON DEVE FARE UN ASSOLUTO C.. NIENTE e all'uomo invece spetta fare tutto.
Lasciate che spenda due parole su quest'ultima regola, seppure la trovi fin troppo maschilista, ho tristemente appurato che non c'è molto da fare. La verità è che farsi avanti con un uomo è come presentarsi con un alce morto davanti a casa, non lo vorrà mai. Se invece dovrà sudarsela andare a caccia, nascondersi bene, aspettare ore e ore e poi finalmente riuscirà a prendere l'alce, se lo sarà guadagnato e se lo godrà appieno.
Ok, ok. Sono la prima ad essere contraria alla caccia. Ma che posso fare? Fino ad ora ho seguito il mio istinto e non ha funzionato e siccome ho veramente bisogno di un po' di coccole mi affido a queste leggi della natura, stay tuned.
Krish

Nessun commento:

Posta un commento